S.I.S.S.I. 2.0 - Le aziende artigiane hanno retto al Covid, ma mancano i giovani

11 Luglio 2022

Tilatti: “Evidente la capacità di reagire alle complessità. Scontiamo il calo demografico. Le istituzioni tornino a sostenere i passaggi generazionali”

Le imprese artigiane del Friuli Venezia Giulia hanno attraversato i due anni della pandemia Covid resistendo. Ora i numeri avvallano le voci degli imprenditori che durante quei duri mesi erano rimasti nelle aziende a rimodulare il lavoro adattandolo ai nuovi scenari: dal 2019 al 2021 gli artigiani del Friuli Venezia Giulia, iscritti al relativo fondo pensionistico gestito dall’Inps, sono calati dello 0,95%, si sono persi cioè 327 lavoratori autonomi (ancora più contenuto, -0,05%, cioè 17 unità, il calo rispetto all’anno scorso) e il numero assoluto attualmente attivo, secondo la Cassa previdenziale, è di 34.222 lavoratori autonomi artigiani, il 2,2% della forza artigiana italiana.

L’elaborazione dei dati statistici è curata dall’Ufficio Studi di Confartigianato Udine, sotto la responsabilità di Nicola Serio, che fornisce anche lo spaccato provincia per provincia: quasi la metà degli artigiani si trova in provincia di Udine (16.807, 49,1%), seguita dalla provincia di Pordenone con il 27,4%, da Trieste con il 15,1% e Gorizia con l’8,3 per cento.

A fronte della tenuta dell’ultimo biennio, il comparto artigiano deve registrare però un assottigliamento delle forze se si amplia l’arco temporale: dal 2007 ad oggi, cioè nei 15 anni in cui si sono dovute affrontare tre ondate di crisi epocali, gli artigiani sono calati del 16,5%, più nella parte dei “collaboratori”, di solito i familiari (- 32,6%), che in quella degli imprenditori, che ha ceduto del 14,9 per cento.

Se la percentuale degli uomini artigiani continua a essere prevalente, il 78,7% rispetto al 21,3% delle donne (6.767 titolari), è la componente generazionale a registrare la più importante evoluzione nel secondo decennio del Duemila.

Dal 2009 ad oggi, infatti, gli artigiani under 35 sono diminuiti del 47,2% ed è invece cresciuta del 41,6% la percentuale degli artigiani con più di 60 anni. In altri termini, se nel 2009 c’erano 125 giovani artigiani ogni 100 artigiani «anziani», alla fine del 2021 c’erano 47 giovani anziani per ogni 100 sessantenni.

Leggi tutto l’articolo de ilFriuli.it

PROGETTO S.I.S.S.I. 2.0
Il progetto è finanziato a valere sul FSE POR 2014/2020 - ps 7/15 - IMPRENDERÒ [in] FVG Regione Friuli Venezia Giulia
Social links
Seguici sui nostri canali social per restare sempre aggiornato!
http://www.sissi.fvg.it/wp-content/uploads/2019/07/loghi-eu.png

È possibile accedere alle misure incentivanti finanziate dalla Regione con POR FESR 2014/2020 – SelfiEmployement – PON IOG – Garanzia Giovani